Perché si festeggia Halloween?

Zucche, bambini che giocano e che ripetono la famosa frase dolcetto o scherzetto andando in giro per i paesini e le città: è la festa di Halloween. Il Italia si festeggia anche, ed ha un nome poco conosciuto e infatti si chiama Notte delle Lumere. Molte sono le persone che si domandano sul perché questa festa si festeggia e in questa guida ecco che spieghiamo perché si festeggia Halloween.


Festa romana o celtica?

Gli studiosi che hanno studiato a fondo questa festa non sono concordi circa la sua origine. C’è infatti chi dice che è una festa romana e chi invece dice che si tratta di una festa celtica. Una parte degli studiosi trova che era una festa romana dedicata a Pomona (dea della frutta e dei semi) oppure poteva essere la festa dei morti chiamata Parentalia. Per quanto riguarda la sua origine celtica, gli studiosi spiegano come si trattasse di festeggiamenti per la fine dell’estate: infatti per gli agricoltori e i pastori celti l’inverno era una periodo di riposo. Fatto sta, che con il passare dei secoli, questa festa è arrivata fino ai giorni nostri e oggi la conosciamo come Halloween, parola usata dai popoli nordici.

L’origine del nome

Halloween, quindi, è una parola di origine nord europea e questo fa capire che la festa come oggi la conosciamo è stata influenzata in gran parte dai celti. Ma cosa significa Halloween? L’origine specifica è scozzese e proviene da All Hallow’s Eve che significa Notte di Tutti gli spiriti sacri.

Una leggenda molto curiosa fa entrare in scena un personaggio che può risultare molto pauroso. Si tratta di Jack O’ Lantern. Egli fu condannato dal diavolo a vagare di notte in giro per il mondo in compagnia di una candela inserita all’interno di una zucca vuota in modo da fare luce. Una zucca scavata, insomma, e proprio hallowing significa scavare/incavare.

I simboli di Halloween

La zucca incavata con dentro una candela è il simbolo più famoso di questa festa che cade il 31 ottobre di ogni anno. L’uso di questo frutto si diffuse soprattutto in nord America poiché lì le zucche crescevano di grandi dimensioni e quindi risultavano molto più facili da scavare all’interno per inserire una candela. Ma non è finita qui perché ci sono anche altri simboli. Per esempio ci sono le foglie di grano turco oppure gli spaventa passeri anche se non si usano quasi più.

Dolcetto o scherzetto?

Quante volte da bambino hai pronunciato questa frase quando ad Halloween andavi casa per casa a chiedere dolci e caramelle? Questa frase ormai molto famosa è di origine inglese dove scherzetto si dice trick per cui gli inglesi dicono trick or treat. Dolcetto o scherzetto quindi significa che quando si va casa per casa a chiedere un dolce, se viene ricevuto allora è tutto apposto ma se non viene ricevuto allora scatta lo scherzetto ai danni dei padroni di casa o della proprietà. Per cui, alla fine dei conti, il padrone di casa si trova forzato a dare un dolcetto.